Yamamoto Masao e gli haiku fotografici

yamamoto-masao-

Inauguro questo blog con un fotografo freelance giapponese di estrema raffinatezza, Yamamoto Masao. Tra le sue impronte autoriali, sono note le piccole dimensioni delle sue fotografie, come gli esperimenti creativi ai quali le sottopone per arrivare al risultato finale. Le dipinge, le sfoca ai bordi, ricerca viraggi tonali attraverso l’uso del tea e le inumidisce con le lacrime. Si, Masao piange sulle sue fotografie come per irrorarle d’anima e dargli vita.

Yamamoto Masao

Ognuna di esse è un piccolo gioiello di eleganza e poesia: sintetiche ed intense come un Haiku, risentono molto, infatti, delle sue origini e della sua cultura. Scoprire ed osservare le sue immagini è come fare un viaggio nella memoria del Giappone, tra l’arte dei bonsai e quella dell’Ikebana, tra un Haiku e l’Hanami, ossia l’usanza di assistere alla fioritura dei ciliegi.  E’ in apnea che ci immergiamo in un’atmosfera lontana e delicata attraverso i suoi paesaggi, gli still-life ed i suoi nudi, rapiti da quella sensazione d’inconsistenza materiale che rasserena. Leggi il seguito di questo post »